Notice: Use of undefined constant HTTP_X_REAL_IP - assumed 'HTTP_X_REAL_IP' in /var/www/abruzzoweb.it/app/controllers/notizie/notizia.php on line 25 ABRUZZO INTERNO CHE SI SPOPOLA: TAVOLA ROTONDA A RAIANO, ''GIOVANI VANNO VIA, AFFRONTARE EMERGENZA'' Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.
  • Abruzzoweb sponsor

ABRUZZO INTERNO CHE SI SPOPOLA: TAVOLA ROTONDA A RAIANO, ''GIOVANI VANNO VIA, AFFRONTARE EMERGENZA''

Pubblicazione: 05 dicembre 2019 alle ore 17:25

SULMONA - Interrogarsi sullo spopolamento dell'Abruzzo interno, quello degli spendidi borghi, e dei paseaggi mozzafiato, e se esso rappresenti un destino ineludibile o vi sono speranze per invertire la rotta. 

Questo l'intendimento della tavola rotonda, "il Futuro in agguato, conversazione sullo spopolamento del centro Abruzzo", organizzata a Raiano, in provincia dell'Aquila, dal Centro studi e ricerche Benni e Di Biase, nella sala consiliare del Comune, con inizio alle 17.30.

Interverranno Michela Venditti Santilli, docente di Economia aziendale, e Alessandro Sarra, docente di Economia delle imprese, entrambi dell'Università D'Annunzio Chieti -Pescara. Coordina il giornalista Giuseppe Fuggetta.

"La situazione, anche del nostro territorio è da questo punto di vista preoccupante - spiega il presidente del Centro Studi Salvatore Fonte -, solo a Raiano siamo passati da 3.000 a 2.700 abitanti in sette anni. I giovani vanno via, quelli che fanno l'università, poi non tornano più, anche se risultano residenti nel nostro comune". 

"Stanno terminando anche i lavori di ricostruzione post sisma - aggiunge Fonte -, e con l'edilizia completamente al palo, le prospettive non sono rosee. Nel convegno tenteremo attraverso l'analisi approfondita del fenomeno, di individuare le azioni concrete che si possono da subito mettere in campo per invertire la tendenza, a livello comunale, regionale e anche di governo centrale".

A corollario dei dati puntuali forniti da Fonte si possono aggiungere quelli di più ampio spettro: l’Abruzzo dal 2014 ha perso 22.359 abitanti, e decresce dell’1,68% con un’intensità pari a due volte e mezzo la flessione dello 0,7%, registrata  negi altri territori italiani. L'erosione demografica è più accentuata elle province di L’Aquila e Chieti.

Le previsioni non fanno ben sperare: nel periodo gennaio-maggio 2019 si è rilevata una flessione di ben 3.511 abitanti che fa prevedere per l’anno 2019 una flessione di ben 8.000 abitanti. In quattro anni Sulmona ha perso 1.108 abitanti, equivalenti al 4,4% la più alta rilevata in Abruzzo.

Dato davvero allarmante è poi la perdita dei giovani laureati: l'Abruzzo è al primo posto tra le regioni italiane interessate da questo fenomeno di emigrazione, con una percentuale del 35%. Gli abruzzesi si trasferiscono nelle regioni del Nord, ma anche in quelle del centro, prevalentemente nel vicino Lazio che è la seconda regione di destinazione degli emigranti dalle regioni del Mezzogiorno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui