Notice: Use of undefined constant HTTP_X_REAL_IP - assumed 'HTTP_X_REAL_IP' in /var/www/abruzzoweb.it/app/controllers/notizie/notizia.php on line 25 AVEZZANO: PAZIENTI IN ATTESA 72 ORE AL PRONTO SOCCORSO, DISAGI E PROTESTE Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.
  • Abruzzoweb sponsor

AVEZZANO: PAZIENTI IN ATTESA 72 ORE AL PRONTO SOCCORSO, DISAGI E PROTESTE

Pubblicazione: 25 agosto 2019 alle ore 18:03

AVEZZANO - Pazienti da tre giorni in attesa di un posto letto, per quella che dovrebbe essere l'Osservazione "breve".

Fino a 70 persone in fila dalla mattina alla sera. Disagi, polemiche, proteste.

Consuete immagini per il pronto soccorso dell'ospedale di Avezzano, ma a queste si sommano i problemi dell'estate causati dalle riduzioni di personale e dai tagli di posti letto.

Medici e infermieri in servizio sono costretti a fare gli straordinari per limitare i disservizi, ma in più occasioni si verificano scene di esasperazione, tanto che alcuni pazienti hanno chiesto l'intervento di carabinieri e polizia. Come accaduto pochi giorni fa a un'infermiera aggredita verbalmente dalla familiare di un paziente in attesa da ore.

"Il reparto è sottodimensionato e in piena estate scoppia, vista la presenza di turisti nella Marsica - spiegano alcuni pazienti al Centro - la situazione è insostenibile e la Regione dovrebbe provvedere con un intervento risolutivo. Rivolgiamo un appello ai consiglieri regionali, a cominciare da Mario Quaglieri".

"Ci sono pazienti da tre giorni in attesa di un ricovero, sistemati in una stanza dove l'aria è irrespirabile. Per non parlare della sala d'attesa dove le file aumentano col passare delle ore. Tutti sono a conoscenza di quello che accade nel pronto soccorso e ogni volta parliamo delle stesse problematiche. Ma non si fa niente per trovare una soluzione".

Dalla Asl pronta la replica: "Per migliorare le prestazioni del pronto soccorso di Avezzano, occorre ripensare e rivedere gli spazi in cui opera e per tale ragione l'azienda ha focalizzato l'attenzione su questa necessità", afferma il manager facente funzione, Simonetta Santini.

"Al di là delle criticità sul tappeto - aggiunge la Santini - su cui la direzione Asl mantiene un'attenzione costante, il vero problema è rappresentato dalla struttura ospedaliera che, essendo stata costruita molti anni fa, non è più adeguata alle esigenze attuali, soprattutto a quelle del pronto soccorso che è il servizio che più ne risente".

"Va poi ricordato, per una continua opera di sensibilizzazione sulla collettività, che il pronto soccorso ha la funzione di assicurare soprattutto l'assistenza delle urgenze e dei casi gravi - conclude Santini - e che altri tipi di prestazioni vanno affrontati diversamente, riconducendoli ad attività sul territorio".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui