Notice: Use of undefined constant HTTP_X_REAL_IP - assumed 'HTTP_X_REAL_IP' in /var/www/abruzzoweb.it/app/controllers/notizie/notizia.php on line 25 AVVOCATI L'AQUILA: NOMINE E POLEMICHE, CAPRI PRESIDENTE, RANALLI, ''COLPO DI MANO'' Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.
  • Abruzzoweb sponsor

ORDINE FORENSE SPACCATO: 7 VOTI AD EX ASSESSORE CENTROSINISTRA (SECONDO ALLE ELEZIONI), 3 VOTI A EX COMPONENTE GIUNTA CENTRODESTRA, LA PIU' GETTONATA DELLA CONSULTAZIONE

AVVOCATI L'AQUILA: NOMINE E POLEMICHE, CAPRI PRESIDENTE, RANALLI, ''COLPO DI MANO''

Pubblicazione: 15 aprile 2019 alle ore 19:52

L’AQUILA – L’avvocato Maurizio Capri, ex assessore comunale dell’Aquila nella Giunta di centrosinistra guidata da Cialente, è il nuovo presudente del Consiglio dell’ordine degli avvocati dell’Aquila.

Ma sulla nomina, il direttivo si è spaccato: secondo quanto emerge da fonti forensi, per la prima volta non ha eletto all’unanimità il massimo rappresentante.

La votazione che si è svolta in un clima di tensione e polemiche, ha visto 7 voti a favore di Capri, esponente del Pd, il secondo più votato alle elezioni con 222 preferenze, e 3 a favore dell’avvocato Anna Maria Ranalli, con 243 voti, la più gettonata nella consultazione di inizio aprile.

Si è astenuto l’avvocato Pierluigi Pezzopane, in aperto dissenso con quanto stava accadendo e anche con la linea tenuta dalla sua lista.

Ranalli, ex assessore della Giunta aquilana di centrodestra guidata da Biagio Tempesta, che sarebbe stata il primo presidente donna, in una nota parla di "un clamoroso colpo di mano che ha sovvertito i risultati delle urne".

Gli avvocati, Francesca Bafile, che ha ottenuto 177 voti, è stato nominata segretario,  Gianluca Di Genova (191), tesoriere.

La dura nota di Ranalli è destinata a determinare una lunga scia di polemiche. "Tutto ciò - scrive ancora il legale - si è reso possibile attraverso un'intesa poco ortodossa raggiunta dalla lista dell'avvocato Maurizio Capri con un'altra lista collaterale e con il voto di Francesca Bafile, presidente uscente del comitato Pari opportunità presso il Consiglio dell’ordine dell’Aquila".

Secondo Ranalli, con questo risultato, "sono rimaste tradite le aspettative dell'avvocatura aquilana che si era palesemente espressa, indirizzando i suoi maggiori consensi sulla mia persona. Le logiche di mera ambizione personale hanno prevalso ed hanno così definitivamente vanificato l'opportunità, già salutata con grande favore nel contesto forense e dalla cittadinanza, di avere per la prima volta una donna al vertice del massimo organismo di rappresentanza dell'avvocatura, con conseguenti notevoli malumori nell'ambiente giudiziario". 

Oltre a Capri, Ranalli, Bafile, Di Genova, fanno parte del direttivo: Francesco Rosettini (219 voti), Federico Cinque (151), Pierluigi Pezzopane (137), Stefania Pastore (128), Massimiliano Venta (128), Amedeo Ciuffetelli (122) e Fabrizio Fiore (120). 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui