Notice: Use of undefined constant HTTP_X_REAL_IP - assumed 'HTTP_X_REAL_IP' in /var/www/abruzzoweb.it/app/controllers/notizie/notizia.php on line 25 CONSIGLIO REGIONALE: MAGGIORANZA SI SPACCA, SALTA NOMINA GARANTE INFANZIA Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.
  • Abruzzoweb sponsor

LEGA NON VOTA CANDIDATO AZZURRO FALLIVENE, SALVINIANO DI GIACINTO DESIGNATO SU FILO DI LANA A ZOOPROFILATTICO; SOSPIRI, ''BRUTTA PAGINA''; CENTROSINISTRA ''TRISTE REGOLAMENTO DEI CONTI''; M5S ''UNA VERGOGNA''

CONSIGLIO REGIONALE: MAGGIORANZA SI SPACCA, SALTA NOMINA GARANTE INFANZIA

Pubblicazione: 26 maggio 2020 alle ore 19:36

L'AQUILA - Il Consiglio regionale, riunito nel pomeriggio all'Aquila a porte chiuse per la emergenza coronavirus, ha proceduto a nomine e designazioni da tempo all'ordine del giorno: ma la maggioranza di centrodestra ha incontrato difficoltà finendo per spaccarsi.

A consumarsi in particcolare, un regolamento di conti tra Lega e Forza Italia. 

Non a caso, è saltata la nomina del garante per l'Infanzia con la coalizione di governo andata sotto. Per la carica, Forza Italia aveva indicato l'avvocato civilista Maria Concetta Fallivene. Non votato però dalla Lega. E nell'urna sono stati inseriti voti, assai singolari, al deputato della Lega Giuseppe Bellachioma e a Caterina Longo, moglie dell'assessore Piero Fioretti, anche lui della Lega.

A seguire è passata la nomina, però sul filo di lana, dell'avvocato di Atri (Teramo) Davide Calcedonio Di Giacinto, sostenuto questa volta dalla Lega, designato a ricoprire il ruolo di componente nel Consiglio di amministrazione dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale".

Sedici i consiglieri regionali che hanno preso parte alla votazione: solo 12 i voti sono andati a Di Giacinto, quando la maggioranza è composta da 17 membri, 2 schede nulle e 2 schede bianche. A mancare si sospetta i voti di Forza Italia, indispettitoa per la mancata nomina del loro candidato a Garante dell'Infanzia. Un voto di qualche burlone è andato a favore addirittura del Marchese Serbelloni Mazzanti vien dal mare, ispirato alla contessa personaggio della saga di Fantozzi.

Sarà ora il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, a nominare Di Giacinto. 

Durante i lavori è stato poi ricomposto il Collegio delle Garanzie Statutarie del Consiglio regionale dell'Abruzzo: con 29 voti a favore sono stati eletti gli avvocati Isidoro Gianluca Malandra, Nicola Sisti e Antonio Iulianella. 

Il Collegio per le Garanzie Statutarie è annoverato nello Statuto della Regione Abruzzo tra gli strumenti di garanzia, quale organo di consulenza della Regione. 

Approvata poi l'imortante legge sulla medicina dello sport, attesa da anni. 

Resta però il grave passo falso della mancata nomina  del garante dell'infanzia: la nomina dell'avvocato Fallivene,  che dopo tre votazioni non ha ottenuto i vuoti necessari, è stata rinviata alla prossima seduta, come ha spiegato il presidente del Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, di FI.

"E’ grave non aver votato oggi il Garante dell’Infanzia, non si fanno questi giochetti politici quando ci sono di mezzo i bambini. Non abbiamo scritto una bella pagina della storia del Consiglio regionale", ha commentato Sospiri. 

"Questa legge era importante e l’avevamo resuscitata dai cassetti impolverati del Consiglio regionale, non andava mischiato il livello politico su questo argomento", ha sottolineato il presidente del Consiglio regionale".

Durissime le reazioni dell'opposizioni.

Il capogruppo del Pd, Silvio Paolucci, in una nota ha parlato di "regolamento di conti all'interno della maggioranza di centrodestra in Consiglio regionale, andata sotto oggi pomeriggio in Aula nel corso della votazione del Garante per l'infanzia facendo così saltare la nomina".

"Nonostante  - ha continuato - avesse i numeri per eleggerlo, non è avvenuto in nessuna delle votazioni utili, un disaccordo da cui è emerso un segnale chiaro di tensione, già serpeggiante anche nelle fasi di costruzione e approvazione della legge regionale denominata 'Cura Abruzzo 2'. L'unico collante che finora sembrava tenere unita la maggioranza, le nomine, sembra invece rappresentare nelle ultime ore un vero incubo per Marsilio ed i suoi, che sulla designazione del Presidente dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Teramo, espressione del Gruppo Lega, raccoglie appena 12 voti. Spaccatura nella spaccatura sembra essere avvenuta all'interno del Gruppo di Forza Italia, dove il Consigliere Daniele D'Amario (Capogruppo FI), incassata la sconfitta sulla nomina del Garante per l'Infanzia, abbandona l'Aula lasciando la maggioranza appesa ad un filo sul numero legale che il suo collega Umberto D'Annuntiis, sempre di Forza Italia, ha mantenuto per assicurare la validità della votazione cara alla Lega sull'IZS di Teramo".

"Mentre gli abruzzesi attendono ancora i soldi della Cassa integrazione e gli imprenditori segnalano malfunzionamenti per inviare le istanze sul bando "Aiuta Impresa", la coalizione che sostiene la Giunta lenta che rallenta l'Abruzzo mette in scena uno spettacolo imbarazzante a colpi di veti incrociati sulle nomine che sembrano non tener conto del difficile momento che i cittadini abruzzesi stanno vivendo fuori dalle mura del Palazzo dell'Emiciclo", ha concluso Paolucci.

Durissima anche il capogruppo M5S in Regione Abruzzo Sara Marcozzi.

“La spaccatura della maggioranza non ha risparmiato nemmeno una nomina importante come quella del Garante per l'infanzia e l'adolescenza. Il teatrino a cui siamo stati costretti ad assistere durante il Consiglio regionale, con la maggioranza che, nonostante avesse i numeri per farlo in autonomia, non è stata in grado di votare una figura decisiva a tutela dei bambini della nostra regione, è assolutamente vergognoso”, si inalbera Marcozzi. 

“Mai come in questo momento è necessario garantire tutela e sostegno a ogni cittadino abruzzese, senza lasciare scoperta nessuna fascia di età. Invece l'atteggiamento irresponsabile della maggioranza li ha portati ad anteporre i giochi politici a una nomina necessaria per gli abruzzesi più giovani, che rappresentano il futuro di questa Regione. Evidentemente, le priorità del centro destra sono altre, ma quella che si è consumata in aula è una figuraccia che avrà inevitabili ripercussioni sull'immagine dell'Abruzzo. E gli unici responsabili sono da cercare tra gli esponenti di una maggioranza che, ormai, non riesce più trovare la quadra nemmeno su argomenti che dovrebbero rimanere alla larga da qualsiasi divisione partitica”, conclude Marcozzi. 

 

Come ricostruiscono impietosamente in una nota congiunta, Sandro Mariani consigliere regionale di Abruzzo in comune e Marianna Scoccia, dell'Udc, che pochi giorni fa è passatta all'opposizione,  "dopo le prime tre votazioni, che necessitavano della maggioranza qualificata, alla quarta il nome dell'avvocato pescarese Maria Concetta Falivene, in quota Forza Italia, si è fermata a 15 voti, ne erano necessari 16, nonostante i 17 voti a disposizione della maggioranza. Due voti di centro destra sono andati all'On. della Lega Giuseppe Bellachioma e a Caterina Longo, moglie dell'Assessore Piero Fioretti".

"Il “tradimento” - spiegano dunque Scoccia e Mariani - ha innescato la rappresaglia dei forzisti che non hanno partecipato al voto per la nomina del presidente dell'IZS, parliamo di Davide Calcedonio Di Giacinto scelto dalla Lega. Anche qui non sono mancati i burloni di turno con un voto espresso persino a favore del Marchese Serbelloni Mazzanti vien dal mare". 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

CONSIGLIO REGIONALE: SANTANGELO, ''TUTELA PER STAGIONALI DELLA MONTAGNA''

L'AQUILA - “L’emendamento passato oggi in Consiglio regionale sana una anomalia presente nella recente legge regionale approvata venerdì. Vengono in questo modo tutelati, con il riconoscimento di un contributo, anche coloro che svolgono attività stagionale nelle... (continua)

CONSIGLIO REGIONALE: SOSPIRI, ''GRAVE NON AVER VOTATO GARANTE INFANZIA''

L’AQUILA – "E’ grave non aver votato oggi il Garante dell’Infanzia, non si fanno questi giochetti politici quando ci sono di mezzo i bambini. Non abbiamo scritto una bella pagina della storia del Consiglio regionale".  Così il... (continua)

CONSIGLIO REGIONALE: APPROVATA LEGGE SU MEDICINA DELLO SPORT

L’AQUILA – Nel corso della seduta odierna, il Consiglio regionale ha approvato all'unanimità il progetto di Legge “Medicina dello Sport e tutela sanitaria delle attività sportive e motorie”. Si tratta di un provvedimento che prevede un riordino... (continua)

CONSIGLIO REGIONALE: PAOLUCCI, ''SU NOMINE REGOLAMENTO DEI CONTI IN MAGGIORANZA''

L'AQUILA - "Regolamento di conti all'interno della maggioranza di centrodestra in Consiglio regionale, andata sotto oggi pomeriggio in Aula nel corso della votazione del Garante per l’infanzia facendo così saltare la nomina". Così, in una nota, il... (continua)

CONSIGLIO REGIONALE: DAVIDE CALCEDONIO DI GIACINTO NEL CDA IZS, SFUMA GARANTE INFANZIA

L’AQUILA – E’ l’avvocato atriano Davide Calcedonio Di Giacinto il designato a ricoprire il ruolo di componente nel Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale”.  La votazione è avvenuta nell’odierna seduta del... (continua)

CONSIGLIO: MARIANI E SCOCCIA, ''DA CENTRODESTRA SPETTACOLO INDECENTE''

L'AQUILA - "Una maggioranza spaccata, incapace di governare i processi, litigiosa e in disaccordo su tutto. È questo il quadro della giornata odierna in Regione, che porta con se un chiaro messaggio al Presidente Lorenzo Sospiri,... (continua)

CONSIGLIO: M5S, ''VERGOGNOSA MANCATA ELEZIONE GARANTE INFANZIA''

L'AQUILA - “La spaccatura della maggioranza non ha risparmiato nemmeno una nomina importante come quella del Garante per l'infanzia e l'adolescenza. Il teatrino a cui siamo stati costretti ad assistere durante il Consiglio regionale, con la... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui