Notice: Use of undefined constant HTTP_X_REAL_IP - assumed 'HTTP_X_REAL_IP' in /var/www/abruzzoweb.it/app/controllers/notizie/notizia.php on line 25 FRANCAVILLA: PRESENTAZIONE LIBRO SU D'ANNUNZIO E LA CRITICA FRANCESE Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

FRANCAVILLA: PRESENTAZIONE LIBRO SU D'ANNUNZIO E LA CRITICA FRANCESE

Pubblicazione: 22 marzo 2019 alle ore 13:18

FRANCAVILLA AL MARE - Gabriele d’Annunzio e la critica francese è il titolo del libro di Franco de Merolis, Edizioni Menabò
che verrà presentato a Francavilla al Mare (Chieti), domani, sabato 23 marzo, alle 18, al Museo Michetti.

Alla presentazione interverranno: Corrado Bologna, docente della Scuola Normale Superiore di Pisa, Umberto Russo, docente dell'Università "G. d'Annunzio" di Chieti-Pescara e Gaetano Basti, l'editore.

L’autore attraverso un’attenta rilettura dei documenti critici dell’epoca ci presenta e fa conoscere con dovizia di riferimenti gli aspetti più significativi di quella importante fase della vita e dell’opera dannunziana in Francia, tra la fine dell’800 e il primo '900, facendo emergere quanto sia stata ricca ed articolata la risposta della cultura francese contemporanea alla presenza e all’opera di d’Annunzio. 

"Le attente ricerche di de Merolis ci restituiscono un panorama variegato (più a tinte brillanti che opache) delle risposte date dai letterati francesi alle opere che egli man mano produceva, nonché alle sue performances - scrive Umberto Russo nella prefazione - spesso sorprendenti, o almeno inusuali che conferivano un alone di eccezionalità alla sua vita. E d’Annunzio corrispondeva all’interesse che lo circondava con altrettanta spontaneità, allacciando amicizie, frequentando ambienti di cultura, prendendo parte sincera alle vicende di quella Francia che aveva eletta a sua seconda patria".

Man mano che giungono in Francia le opere di d'Annunzio, infatti, le prevenzioni che si addensavano sul poeta abruzzese iniziano a diradarsi e inizia per lui un cursus honorum di prestigio. Il soggiorno francese di d'Annunzio (1910-1915) avviene in un periodo culturale e artistico intenso, ricco di valori innovativi.

Gli interventi critici di Theodore de Wizewa ed Eugène de Vogué gli aprono i convegni e i salotti prestigiosi della capitale e la sua personalità conquista i "maitres à penser" dell'epoca quali Anatole France, André Gide, André Suarès, Henri de Régnier, oppure il musicista Claude Debussy, che esprimono lodevoli giudizi sul poeta-soldato.

Risulta così esemplare la rappresentazione della Fiaccola sotto il Moggio alla storica "Comédie Française" nel dicembre del 1927. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui