Notice: Use of undefined constant HTTP_X_REAL_IP - assumed 'HTTP_X_REAL_IP' in /var/www/abruzzoweb.it/app/controllers/notizie/notizia.php on line 25 IMPRESE IN ROSA: CHIETI E' LA TERZA D'ITALIA, RIPARTENZA PASSA DA INNOVAZIONE DIGITALE Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.
  • Abruzzoweb sponsor

LA PRESENTAZIONE DEL PROGRAMMA PER L'IMPRENDITORIA FEMMINILE DELLA CAMERA DI COMMERCIO, ALL'OPERA PER FRONTEGGIARE LA CRISI COVID, IN CALO NUOVE ISCRIZIONI

IMPRESE IN ROSA: CHIETI E' LA TERZA D'ITALIA, RIPARTENZA PASSA DA INNOVAZIONE DIGITALE

Pubblicazione: 28 luglio 2020 alle ore 19:12

CHIETI - Con un numero di imprese pari al 28,8% del totale, Chieti è la terza provincia più rosa di Italia e l’Abruzzo la terza regione a livello nazionale.

E’ con questo dato che si apre la conferenza stampa di presentazione del programma per l’Imprenditoria femminile della Camera di Commercio Chieti Pescara, insediatosi il 28 maggio scorso e già all’opera per fronteggiare la crisi Covid che, proprio sull’impresa in rosa, è andata giù pesante.

“Due sono i dati che allarmano più di tutti - commenta il presidente Gennaro Strever – Tra aprile e giugno, le iscrizioni di nuove aziende guidate da donne sono, a livello nazionale, oltre 10mila in meno rispetto allo stesso trimestre del 2019; a fine giugno l’universo delle imprese femminili conta quasi 5mila unità in meno rispetto allo scorso anno. Questo vuol dire che, di fronte ad una riorganizzazione familiare dettata dal lockdown, molte imprenditrici devono aver ritenuto opportuno fermarsi e attendere un momento più propizio”.

In particolare, la pandemia ha mostrato una serie di fragilità latenti del sistema imprenditoriale femminile sulle quali occorre impegnarsi: le giovani donne d’impresa hanno una minore propensione all’innovazione rispetto ai coetanei uomini; investono meno nelle tecnologie digitali di Industria 4.0; sono meno internazionalizzate; hanno un rapporto difficile con il credito.

Tutti fattori, in particolare quello della digitalizzazione e dell’internazionalizzazione, considerati invece determinanti per la ripresa economica.

A questo proposito, il programma illustrato dalla presidente del Comitato per l’Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio Chieti Pescara Luciana Ferrone, sembra rispondere in pieno ai punti deboli del sistema e prova ad offrire delle vie per la ripartenza.

“Tra le iniziative più interessanti - spiega la Ferrone - ci sono l’istituzione di una nuova categoria del premio “Impresa in rosa che storia!” volta a premiare, attraverso un bando concorso, un’idea innovativa da parte di una aspirante imprenditrice; Erasmus Plus per giovani imprenditori, un programma di scambio transfrontaliero che offre ai nuovi imprenditori – o aspiranti tali – l’opportunità di imparare i segreti del mestiere; YES I start up” che si articola in percorsi formativi mirati e personalizzati per la definizione di un’idea d’azienda”.

Ma l’iniziativa più prestigiosa è, sicuramente, rappresentata dalla realizzazione di una convenzione per uno studio dal titolo "The Futurization of Business: Costruire il business di domani” in collaborazione con il Corso di Economia Aziendale dell’Università D’Annunzio.

Lo studio ha l’obiettivo di indagare le professionalità più richieste da un futuro che sembra non fare sconti.

“Essere qui, oggi, è un motivo di grande soddisfazione perché ritengo che Camera di Commercio ed Università siano enti complementari per la costruzione di nuovi orizzonti da offrire agli studenti ed al tessuto delle piccole e medie imprese”, commenta il professor Michele Rea, presidente del corso di laurea.

 

Programma del Comitato per l’Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio Chieti Pescara
 
Il nuovo Comitato per l’Imprenditoria Femminile, insediatosi lo scorso 28 maggio, si è posto un obiettivo ambizioso: supportare l’economia del territorio, a seguito dell’impatto devastante subito a causa del Covid, con iniziative che mirano a coinvolgere, attraverso il canale dell’imprenditoria femminile, le imprese in tutte le loro fasi, dall’idea fase di consolidamento, passando per quella di start up.
 
L’imprenditoria femminile diventa quindi il mezzo e non il fine di un programma per un’economia che non fa distinzione di genere se non nell’assorbire tutta quella creatività e determinazione di cui solo le donne sono capaci.
 
1. PER LE ASPIRANTI IMPRENDITRICI
 
Realizzazione di una convenzione per la realizzazione di uno studio dal titolo 
“THE FUTURIZATION OF BUSINESS: Costruire il business di domani”
Ente Promotore: Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Chieti Pescara
Partner: Dipartimento di Economia dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara -
Referente: Prof. Rea Michele
 
Obiettivo del progetto:
 
Il presente progetto ha l’obiettivo di preparare le imprese iscritte alla CCIAA di Chieti Pescara alle opportunità di sviluppo di domani attraverso le seguenti attività di ricerca e analisi:
• individuare le possibili tendenze di sviluppo di settori e attività che traineranno nel prossimo futuro la nascita e la creazione di opportunità di business e quindi di nuove imprese;
• verificare nelle imprese iscritte alla CCIAA la presenza di presupposti e le risorse necessarie per entrare nei nuovi business o per innovare il proprio modello di business;
• indagare i potenziali benefici derivanti da una Public-Private Partnership tra CCIAA, imprese e Università;
• identificare a livello internazionale i first-mover per ciascuna traiettoria di sviluppo;
• definire in che modo le imprese potrebbero sfruttare le opportunità di business emergenti e
• sviluppare le idee per i business del futuro;
• valutare le nuove idee di business e degli strumenti territoriali che possono innescare taliinvestimenti.
 
 
Descrizione dell’attività:
Per la realizzazione delle attività di ricerca e analisi sul tema “The futurization of business: Costruire il business di domani” sarà necessario stipulare una Convenzione tra CCIAA e il Dipartimento di Economia. La Convenzione dovrà prevedere l’istituzione di borse post-doc e di premi per tesi di laurea per gli Studenti dei Corsi di Laurea Magistrale del Dipartimento di Economia. 
 
2. START UP
 
Istituzione di UNA NUOVA CATEGORIA DEL PREMIO “IMPRESA IN ROSA CHE STORIA!”volta a premiare, attraverso un bando concorso, un’idea innovativa da parte di una aspirante imprenditrice di Chieti Pescara. A questo nuovo premio si affiancherebbe quello di “Impresa in Rosa che Storia!” che propone, anche per quest’anno, di assegnare un riconoscimento alla storia d’impresa femminile più originale, come valorizzazione dell’ingegno e del saper fare femminile evidenziando le esperienze di successo che abbiano saputo esprimere estro, innovazione e ricerca, ottenendo prodotti di qualità e risultati economici.
Il Comitato si pone inoltre l’obiettivo di incentivare la partecipazione delle Start Up femminili ai programmi promossi dall’Agenzia di Sviluppo della Camera di Commercio Chieti Pescara quali Erasmus Plus e Yes I Start Up.
In particolare, ERASMUS PLUS PER GIOVANI IMPRENDITORI è un programma di scambio transfrontaliero che offre ai nuovi imprenditori – o aspiranti tali – l’opportunità di imparare i segreti del mestiere da professionisti già affermati che gestiscono piccole o medie imprese in un altro paese partecipante al programma.
Lo scambio di esperienze avviene nell’ambito di un periodo di lavoro presso la sede dell’imprenditore esperto, il quale aiuta il nuovo imprenditore ad acquisire le competenze necessarie a gestire una piccola impresa.L’imprenditore ospitante ha l’occasione di considerare la propria attività sotto nuovi punti di vista, collaborare con partner stranieri e informarsi circa nuovi mercati.
 
L’iniziativa “YES I start up”, invece, si articola in percorsi formativi mirati e personalizzati per la definizione di un’idea di impresa legati alla Misura 7.1 di Garanzia Giovani “Attività di accompagnamento all’avvio di impresa e supporto allo start up di impresa” del PON IOG.Obiettivo degli interventi formativi è quello di permettere al giovane NEET di strutturare in maniera compiuta la propria idea di impresa formalizzandola in un business plan, anche nell’ottica di accedere ai finanziamenti a disposizione per la creazione e lo start up d’impresa.
 
3. IMPRESA IN FASE DI SCALE UP
 
A. INFORMAZIONE E FORMAZIONE SUI TEMI DEL DIGITALE PROMOSSA DAL PID CHIETI PESCARA.Queste le opportunità offerte dal PID: 
• Diffusione della conoscenza di base sulle tecnologie previste dal Piano Impresa 4.0, anche attraverso l’organizzazione di eventi divulgativi e formativi.
• Mappatura della maturità digitale delle imprese
• Attività di mentoring e orientamento delle imprese verso strutture specialistiche come i Digital InnovationHub e i Competence Center.
• Erogazione voucher 4.0 per il sostegno economico alle PMI 
• Top of the PID, l’iniziativa promossa dai PID per dare visibilità alle imprese (o gruppi di imprese) che stanno realizzando progetti, prodotti o servizi digitali e innovativi e che hanno utilizzato uno o più dei servizi offerti dai PID 
• Crescere in Digitale. Il PID accompagna giovani e imprese a stipulare tirocini formativi del programma Crescere in Digitale, retribuiti da Garanzia Giovani, con laboratori pratici e focus tematici orientati all’inserimento occupazionale dei giovani e l’accrescimento delle competenze delle imprese. 
 
B. PROGRAMMA DI EVENTI IN COLLABORAZIONE CON IL TEATRO MARRUCCINO, IL FAI, IL FLA E NON SOLO PER IL RILANCIO, RISPETTIVAMENTE, DEI CENTRI CITTADINI DI CHIETI E PESCARA
La cultura come risorsa inestimabile di un territorio e via per risollevare i centri cittadini, disegnati dalle attività commerciali e ristrorative, in annosa difficoltà. L’obiettivo è la creazione di eventi in strada che diventino attrattori di shopping e tempo libero.
 
Il comitato si pone, infine, l’ambizioso obiettivo di fare rete con gli altri Cif Nazionali anticipando, tra l’altro, la propria disponibilità a diventare, in autunno, tappa del giro nazionale delle Donne che fanno Impresa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui