Notice: Use of undefined constant HTTP_X_REAL_IP - assumed 'HTTP_X_REAL_IP' in /var/www/abruzzoweb.it/app/controllers/notizie/notizia.php on line 25 L'AQUILA: TERREMOTO E RICOSTRUZIONE, APERTURA ISCRIZIONI CONGRESSO ISI Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

L'AQUILA: TERREMOTO E RICOSTRUZIONE, APERTURA ISCRIZIONI CONGRESSO ISI

Pubblicazione: 14 maggio 2019 alle ore 18:45

L'AQUILA - Sono state aperte le iscrizioni al Congresso Nazionale 2019 di Isi, Associazione di Ingegneria Sismica Italiana (27 e 28 Giugno 2019), all’indirizzo https://www.congressoisi2019.it 

Come annunciato durante la conferenza stampa di presentazione tenutasi all’Aquila il 7 maggio, per celebrare i suoi primi 8 anni di vita, e nel quadro degli eventi commemorativi del decennale del sisma abruzzese, Isi ha organizzato il proprio congresso internazionale all'Aquila il 27 e 28 Giugno 2019.

Alla conferenza stampa sono intervenuti il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, la rettrice dell’Università degli Studi dell’Aquila, professoressa Paola Inverardi e il professor Dante Galeota, il presidente dell’Ordine degli ingegneri, l'ingegner Pierluigi De Amicis, il Comando regionale del Corpo dei Vigili del Fuoco, l'ingegner Angelo Porcu, il responsabile dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione, l'ingegner Salvo Provenzano.

La scelta di questa sede per l’organizzazione del Congresso non è stata casuale. L’Aquila rappresenta una sintesi di tutte le tecnologie che le aziende italiane sono in grado di produrre nel campo dell’Ingegneria Sismica. 

Convivere con il terremoto è possibile e l’investimento in ingegneria sismica non deve essere visto come un costo da ridurre ma come un investimento per affrontare con serenità il futuro.

Come ha evidenziato il dindaco di L’Aquila, Pierluigi Biondi, “questo evento è stato inserito nel calendario ufficiale degli eventi del decennale perché è importante non solo far venire i partecipanti a L’Aquila, ma è altrettanto importante quello che poi queste persone racconteranno della loro esperienza, dando rilevanza
alla conoscenza ed al turismo consapevole".

"In questi 10 anni, L’Aquila è stata un teatro importantissimo per tutti i professionisti e le imprese del settore. È significativo che a 10 anni di distanza si possa misurare anche concretamente l’effetto di quanto è stato fatto, le tecnologie che sono state utilizzate e le professionalità che a livello nazionale sono state messe in campo in questo territorio", ha ricordato la professoressa Paola Inverardi, rettrice dell’Università.

Anche l'ingegner Salvo Provenzano, responsabile dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione ha voluto sottolineare la necessità di condivisione delle esperienze dichiarando: "E’ nostro dovere provare a mettere a fattor comune l’enorme bagaglio di conoscenze e di tecnologie che sono state applicate a L’Aquila per far crescere la consapevolezza che è importante lavorare sulla prevenzione al fine di potersi far trovare pronti rispetto ad un evento sismico che può investire diverse zone del nostro territorio".

Si tratta di due giornate di seminari tecnici con sei ore giornaliere di formazione seguite dalle visite ai cantieri, insieme alle aziende che hanno fornito le tecnologie per la ricostruzione.

Il taglio scientifico delle due giornate è focalizzato dunque sui temi dell’attualità normativa e sulle problematiche quotidiane che il professionista si trova ad affrontare nella sua attività, mantenendo l’approccio tecnico-pratico che caratterizza il metodo di lavoro associativo, in cui mondo della ricerca, dell’industria e della professione coabitano e lavorano, confrontandosi e collaborando continuativamente, in uno scambio di esperienze e conoscenze.

I temi del Congresso Nazionale ISI 2019:
Il rischio sismico nella normativa italiana;
Le tecnologie per la sicurezza antisismica nelle costruzioni e negli impianti;
Casi pratici ed esperienze di applicazioni delle detrazioni fiscali per interventi di miglioramento sismico di edifici;
Vulnerabilità sismica degli elementi non strutturali;
Software e sismica;
Esperienze di italiani all’estero nella progettazione antisismica di edifici ed infrastrutture;
La resilienza sismica delle costruzioni;
Tecnologie e modelli di intervento per la protezione di beni di valore artistico;
Visite ai cantieri della ricostruzione abruzzese;

L’Associazione ISI – Ingegneria Sismica Italiana è nata nel 2011 dalla necessità di creare un’organizzazione che rappresenti i protagonisti nei diversi ambiti di questo settore in Italia.

La missione dell’Associazione ISI è quella di coinvolgere i diversi attori che operano nell’ambito dell’Ingegneria Sismica Italiana in un gruppo dinamico che li rappresenti e li promuova, organizzando attività di divulgazione del loro lavoro, comunicando con gli organi ufficiali, istituzioni ed enti normatori, con la comunità accademica e scientifica, il mondo industriale e dei professionisti.

Ulteriori informazioni e aggiornamenti sul sito www.ingegneriasismicaitaliana.it

Informazioni sul Congresso Nazionale ISI 2019 sono disponibili su www.congressoisi2019.it e sulle pagine social dedicate https://www.facebook.com/congressoisi2019/ 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui