Notice: Use of undefined constant HTTP_X_REAL_IP - assumed 'HTTP_X_REAL_IP' in /var/www/abruzzoweb.it/app/controllers/notizie/notizia.php on line 25 MALTEMPO: ANIMALI A RISCHIO, COME PROTEGGERE DAL FREDDO UCCELLI E RANDAGI Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.

MALTEMPO: ANIMALI A RISCHIO, COME PROTEGGERE DAL FREDDO UCCELLI E RANDAGI

Pubblicazione: 23 febbraio 2018 alle ore 10:17

L'AQUILA - In questi giorni è previsto l’arrivo di un ondata di freddo polare, con temperature in picchiata fino a 10 gradi sottozero la notte e nelle prime ore del mattino, freddo che porterà con se il gelo aumentando la difficoltà per tutti gli animali randagi di alimentarsi.

L'associazione italiana a difesa dell'ambiente e degli animali ha stilato quindi un vademecum utile per cercare di aiutarli.

Esporre sui balconi delle piccole mangiatoie (ne esistono di gia pronte in legno o che possono essere realizzate in materiale di riciclo come ad esempio le bottiglie di plastica) contenenti piccoli pezzettini di grasso e carne avanzata (per chi la consuma), croste di formaggio, briciole di dolci, frutta fresca e secca e miscele di semi, per aiutare i volatili che in questo periodo hanno difficoltà a procurarsi ilcibo.

Le mangiatoie vanno rifornite regolarmente senza riempirle fino all’orlo, a causa del freddo, parte del cibo potrebbe deteriorarsi.

Per quanto riguarda i gatti di quartiere è sufficiente mettere delle ciotole con del cibo secco e umido in una zona riparata, i croccantini con l’umidità rischiano di deteriorarsi, mentre la pappa umida potrebbe anche congelare.

Cambiare il cibo due volte al giorno e lasciare in luogo riparato anche la ciotola dell’acqua fresca (che di notte rischia regolarmente di gelare).

Per chi può, lasciare aperta qualche finestra delle cantine o di locali dove non ci siano pericoli, in modo che possano ripararsi per la notte e combattere il freddo.

Anche per i cani randagi valgono le regole dei mici, mettere sempre una ciotola con cibo e acqua in un ambiente riparato e rifornire le ciotole quotidianamente.

Mettere a terra delle coperte in modo che cani e gatti possano trovare un po' di riparo, specialmente nelle zone più fredde.

Per quanto riguarda gli animali selvatici attenersi ai consigli forniti dal Corpo forestale, chiamando il numero 1515 prima di prendere qualunque iniziativa, specialmente se si tratta di animali selvatici o di grossa taglia.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui