Notice: Use of undefined constant HTTP_X_REAL_IP - assumed 'HTTP_X_REAL_IP' in /var/www/abruzzoweb.it/app/controllers/notizie/notizia.php on line 25 PESCARA: IL TEATRO INCONTRA LA STORIA CON LE ''MAROCCHINATE'' DI CRISTICCHI E VINCENTI Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.
  • Abruzzoweb sponsor

PESCARA: IL TEATRO INCONTRA LA STORIA CON LE ''MAROCCHINATE'' DI CRISTICCHI E VINCENTI

Pubblicazione: 02 marzo 2019 alle ore 23:08

Foto d'archivio

PESCARA - Il teatro incontra la storia con uno spettacolo, "Le Marocchinate" che racconta i terribili giorni successivi allo sfondamento da parte degli Alleati della linea di Montecassino, ultimo baluardo tedesco, durante la Seconda Guerra Mondiale, in programma per domani alle 18, a Pescara, all'Auditorium Petruzzi.

Di Simone Cristicchi, direttore artistico del Teatro Stabile d'Abruzzo e Ariele Vincenti, per la regia di Nicola Pistoia.

Come riporta L'Ansa, si tratta di uno spettacolo "impegnato", così presentato dallo stesso Cristicchi: "apparentemente la guerra è finita e l'Italia è libera. Siamo in un paese della Ciociaria, il pastore Angelino racconta la semplice, ma faticosa vita contadina prima della guerra. Vita sconvolta con l'arrivo delle truppe Marocchine, aggregate agli Alleati ai quali viene affidato il compito di entrare nella rocciosa difesa tedesca. Ottemperano il loro compito e come ricompensa ottengono il 'diritto di preda' contro la popolazione: 50 ore in cui fanno razzia di tutto quello che trovano: oro, case, vino, bestie, ma soprattutto donne. Migliaia le donne stuprate e uccise nella primavera del '44, dai soldati marocchini. Tra queste Silvina, la moglie di Angelino".

"Lo spettacolo ha lo scopo di rispolverare i gravi fatti della Ciociaria del '44, per non dimenticare le migliaia di donne vittime di quelle violenze. Con l'obiettivo - conclude Cristicchi - che le loro parole diventino le nostre parole, diventino la nostra storia".

Questi episodi di violenza, frutto della della foga dei goumier (le truppe marocchine) vennero denunciati all'epoca anche dal sindaco di Esperia (Frosinone) che affermò che nella sua città 700 donne su un totale di 2 mila e 500 abitanti subirono abusi, e alcune di esse, in seguito a ciò, morirono.

Con l'avanzare degli Alleati lungo la penisola, eventi di questo tipo si verificarono non solo nel Lazio, ma anche in Toscana 

l film "La ciociara", con Sophia Loren che ha vinto un Oscar, un Golden Globe e un David di Donatello,  ispirato al romanzo omonimo di Alberto Moravia e diretto da Vittorio De Sica, culmina con la violenza da parte dei goumier sulle protagoniste, madre e figlia adolescente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui