Notice: Use of undefined constant HTTP_X_REAL_IP - assumed 'HTTP_X_REAL_IP' in /var/www/abruzzoweb.it/app/controllers/notizie/notizia.php on line 25 SCUOLA: APPELLO SINDACATI A PARLAMENTARI ABRUZZO, ''NO A REGIONALIZZAZIONE'' Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

SCUOLA: APPELLO SINDACATI A PARLAMENTARI ABRUZZO, ''NO A REGIONALIZZAZIONE''

Pubblicazione: 15 maggio 2019 alle ore 17:00

L'AQUILA - La Cisl scuola Abruzzo-Molise comunica che questa mattina si sono svolte assemblee sindacali unitarie, con Flc Cgil, Uil scuola rua, Snals Confsal e Fgu, in contemporanea nei capoluoghi di provincia, per la mobilitazione contro la regionalizzazione della scuola. 

I sindacati della scuola unitariamente hanno incontrato il personale della scuola della regione Abruzzo per spiegare le implicazioni dei progetti di autonomia differenziata avanzati inizialmente da Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, ma in seguito anche da Piemonte, Liguria, Toscana ed Umbria. 

Davide Desiati, segretario generale Cisl scuola Abruzzo-Molise, sottolinea in una nota che "la scuola abruzzese non può assolutamente permettersi una regionalizzazione dell’istruzione". 

"Il personale della scuola è assolutamente contrario alle ipotesi di autonomia differenziata avanzate. È in corsa una raccolta firme in cui già migliaia di abruzzesi invitano il Governo nazionale ed il Governo regionale a contrastare in tutti i modi le ipotesi di regionalizzazione - prosegue la nota - Lontani dall’avere una situazione ottimale nelle nostre scuole, lontani dall’aver definito dei livelli essenziali di prestazione, lontani dal garantire il diritto allo studio in scuole sicure, lontani dalla valorizzazione del personale docente ed Ata anche attraverso una retribuzione adeguata e vicino alla media europea delle retribuzioni, lontani dall’aver risolto il precariato nella scuola, non è accettabile ipotizzare che il personale della scuola da statale diventi regionale, che, anziché avere un sistema nazionale d’istruzione, si possano avere sistemi regionali diversi". 

La Cisl scuola Abruzzo-Molise, unitariamente agli altri sindacati della scuola, chiederà ai parlamentari eletti in Abruzzo ed al governo regionale di contrastare lo smembramento del sistema nazionale di istruzione, lo smantellamento dell’unitarietà dell’ordinamento statale e dei curricoli. 

Le firme raccolte verranno consegnate il 4 giugno al Governo nazionale ed in copia ad ogni singolo parlamentare eletto in Abruzzo, alla Giunta regionale abruzzese e ad ogni consigliere regionale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui