Notice: Use of undefined constant HTTP_X_REAL_IP - assumed 'HTTP_X_REAL_IP' in /var/www/abruzzoweb.it/app/controllers/notizie/notizia.php on line 25 SHARPER E STREET SCIENCE: ESPERIMENTI E SCENE DEL CRIMINE IN CENTRO A L'AQUILA Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.
  • Abruzzoweb sponsor

SHARPER E STREET SCIENCE: ESPERIMENTI E SCENE DEL CRIMINE IN CENTRO A L'AQUILA

Pubblicazione: 18 settembre 2019 alle ore 15:40

L’AQUILA – Ricerca, laboratori, scienza, esperimenti, spettacoli e addirittura una scena del crimine “allestita” in piazza Duomo.

Tornano all’Aquila la Notte europea dei ricercatori, con il progetto Sharper (Sharing Researchers’ Passion for Evidences and Resilience), e l’evento Street science, che vede protagonista l’Università degli Studi del capoluogo abruzzese.

Sharper, che come ogni anno si svolgerà simultaneamente in 12 città italiane, Ancona, Cagliari, Caserta, Catania, Macerata, Napoli, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Trieste, oltre al capoluogo abruzzese, è in programma per il 27 settembre.

Il progetto vede, ormai da anni, la sinergia tra le realtà più importanti del territorio, Laboratori Nazionali del Gran Sasso, Gran Sasso Science Institute (Gssi), Comune, Regione Abruzzo, Parco nazionale Gran Sasso e Monti della Laga, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), Dompé, Inaf-Osservatorio Astronomico D’Abruzzo, Aif e Associazione Scienza Gran Sasso,l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn), in collaborazione con le forze dell’ordine: Carabinieri, Guardia di finanza, Vigili del fuoco e Polizia di Stato, con il servizio di Polizia Scientifica che sarà presente con laboratori mobili dedicati all’uso di tecniche scientifiche per le indagini forensi.

Il programma, che nel capoluogo abruzzese prenderà il via il 21 settembre con le iniziative messe in campo dall’Univaq con Street Science, è stato illustrato questa mattina nella sala Rivera di palazzo Fibbioni.

All'incontro erano presenti il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, il direttore dei Laboratori Infn del Gran Sasso, Stefano Ragazzi, la rettrice uscente dell’Università degli studi dell’Aquila, Paola Inverardi e il nuovo rettore Edoardo Alesse, che si insedierà ufficialmente il prossimo mese di ottobre, il rettore del Gssi, Eugenio Coccia, il direttore generale dell'Univaq, Pietro Di Benedetto.

Il primo cittadino ha esordito ringraziando tutte le persone coinvolte “per il grande lavoro di conciliazione di due eventi molto importanti svolto. Due manifestazioni che testimoniano la vocazione di questa città ad essere un luogo della conoscenza. Sino ad oggi con i fondi Restart abbiamo investito circa 30 milioni di euro in progetti di innovazione, ricerca, studio e approfondimento”, ha spiegato.

“Parliamo di un’iniziativa che ha mosso i primi passi diversi anni fa, la nostra speranza all’epoca era che questa manifestazione crescesse e diventasse quella che è oggi. La nostra intenzione era di riportare in città le persone, L'Aquila ha fatto dei passi avanti enormi e mi piace pensare che un contributo sia arrivato anche da manifestazioni come questa. Sharper rappresenta una chiamata a tutti i cittadini, uno stimolo per i giovani, per stimolare la loro curiosità”, ha aggiunto Ragazzi.

Il rettore Eugenio Coccia ha sottolineato come “questa giornata rappresenti per noi e per l’intero territorio un momento importante: il fatto di uscire fuori dai laboratori e dagli studi tradizionali ci permette di far vedere che ci si diverte anche a fare ricerca. Inoltre, i nostri studi mostrano che dove c'è maggiore amore per la conoscenza, c'è una minor incidenza della depressione e si vive meglio”.

“Non è il festival della Scienza – ha spiegato Inverardi – Come Università portiamo noi stessi, coinvolgendo altri enti.  Portare la scienza in piazza, vuol dire portare gli studenti, i ricercatori, il personale amministrativo, vogliamo far vedere e far conoscere le nostre attività – ha concluso – Lo scopo è quello di far percepire alla città l'enorme valore di avere delle strutture di scienza sul territorio, questo è l'elemento portante”.

Ad ottobre al rettore subentrerà Alesse, che ha voluto prendere un impegno con la città: “Proseguirò su questa strada, cercando di sviluppare con eventi e manifestazioni la capacità di far ricerca coinvolgendo la popolazione. Street Science e Sharper sono iniziative identitarie e di successo”.

PROGRAMMA SHARPER (27 SETTEMBRE)

Con più di 50 attività tra spettacoli, conferenze, mostre, incontri con i ricercatori, caccia al tesoro, osservazioni, laboratori e giochi interattivi per ragazzi e adulti, distribuite in diversi luoghi caratteristici della città quali: Auditorium del Parco, Palazzo Fibbioni, Piazza Duomo, Palazzo dell’Emiciclo, San Bernardino, Rettorato GSSI e Villa Comunale, Sharper tornerà a invadere L’Aquila dal pomeriggio fino a notte tarda.

La giornata del 27 si aprirà con la cerimonia d’inaugurazione all’interno della Sala Ipogea alle ore 10.30, dal titolo Ricerca e tecnologia: una sinergia vincente per la rinascita. L’evento costituirà un’occasione per dimostrare come la ricerca scientifica e la tecnologia abbiano contribuito alla ricostruzione e alla rinascita della città.

Una stimolante competizione per i più giovani è la Caccia al tesoro 3.0: Apocalypsis!, un gioco in cui attraverso indizi, ostacoli da superare e un viaggio virtuale grazie alla realtà aumentata degli Oculus Go si potrà scoprire il funzionamento del Sole. Partendo da piazza Duomo, le squadre si muoveranno tra le varie tappe del centro storico, accumulando punti che serviranno poi per decretare la squadra vincitrice.

Il cinema è una potente macchina culturale e tecnologica e si basa sull’immaginario e le professionalità dei grandi progetti spaziali e scoperte scientifiche. Questo sarà l’argomento alla base della conferenza-spettacolo Le stelle del cinema di Roberto Battiston, che si terrà all’Auditorium del Parco. In particolare sarà illustrato come nel film Interstellar, la tecnologia e la scienza hanno raggiunto livelli altissimi, alimentando il desiderio di scoprire ed esplorare il nostro universo.

Con il naso all’insù, con gli astronomi dell’Osservatorio D’Abruzzo, per l’attività Laser-party: a caccia di miti e leggende del cielo con un super laser!, dove attraverso l’aiuto di un potente fascio laser saranno raccontate storie leggendarie e antichi miti, saranno svelate curiosità e aspetti scientifici che fanno del cielo stellato uno spettacolo di una bellezza infinita. Appuntamento nell’area antistante la Basilica di San Bernardino.

A Piazza Duomo un Crime bus costituirà una scena del crimine originale: con l’aiuto della Polizia Scientifica scopriremo le tecniche e le strategie investigative.

Laboratori mobili di Guardia di Finanza, dei RIS dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco affolleranno Piazza Duomo, a disposizioni di curiosi di tutte le età.

All’interno dell’attività Einstein’s On Stage, i ricercatori dei LNGS e GSSI accompagneranno grandi e piccoli in un viaggio alla scoperta dei neutrini, della materia oscura e dei raggi cosmici, attraverso giochi e dimostrazioni.  Al Dompè Lab i bambini potranno vestire i panni di piccoli biologi e sperimentare come veri ricercatori, mentre all’INGV experiences  i visitatori potranno cimentarsi in esperienze e laboratori interattivi sui vulcani. Allo stand del Parco del Gran Sasso e Monti della Laga, impareremo quanta matematica c’è nella vita delle api. 

Quando tecnologia e divertimento si uniscono, creano qualcosa di mai visto prima: la Silent Disco. Il Piazzale dell’Emiciclo farà da palcoscenico alla discoteca silenziosa: indossando delle cuffie wireless e sintonizzandosi su una delle 3 frequenze si potrà ballare senza produrre rumore esternamente dando vita a una festa silenziosa. La serata proseguirà con il LASER DJ SHOW e a seguire CAROSONE DJ.

Tante anche le attività organizzate la mattina del 27 settembre per le scuole: dalle conferenze sui terremoti, vulcani e stelle all’osservazione del Sole, per arrivare a proiezioni all’interno del Planetario. Inoltre sarà presente il truck della Polizia Postale “Una vita da Social”, in cui sarà allestita un’aula didattica multimediale, dove gli operatori incontreranno studenti e insegnanti sui temi della sicurezza online.

Maggiori informazioni al sito: http://sharper-night.lngs.infn.it/#programma-scuole.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

L'AQUILA: NEUTRINI, CRIME BUS E VULCANI, ECCO IL PROGRAMMA ''SHARPER''

L’AQUILA – Ricerca, laboratori, scienza, esperimenti, spettacoli e addirittura una scena del crimine “allestita” in piazza Duomo. Tornano all’Aquila la Notte europea dei ricercatori, con il progetto Sharper (Sharing Researchers’ Passion for Evidences and Resilience), e l’evento... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui