Notice: Use of undefined constant HTTP_X_REAL_IP - assumed 'HTTP_X_REAL_IP' in /var/www/abruzzoweb.it/app/controllers/notizie/notizia.php on line 25 SICUREZZA: ABRUZZESI RESPONSABILI ALLA GUIDA Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.
  • Abruzzoweb sponsor

SICUREZZA: ABRUZZESI RESPONSABILI ALLA GUIDA

Pubblicazione: 22 maggio 2019 alle ore 06:15

L’AQUILA - Gli abruzzesi sono responsabili quando guidano e rispettosi delle regole indipendentemente dalla presenza di un controllo (89,9%); per gli spostamenti quotidiani usano anche pullman (6,7%) e scooter (3,4%), ma ritengono l’auto ancora il mezzo indispensabile (89,9%) e quello più sicuro quando si è alla guida (62%) seppure in strada il timore maggiore rimane la paura di un incidente o di essere investito (89,8%).

La fotografia scattata dall’Osservatorio Continental sulla Sicurezza Stradale 2019, realizzato in occasione del Giro d’Italia 2019 da Continental Italia con l’istituto di ricerca Euromedia Research. 

In qualità di Safety Sponsor della 102esima edizione del Giro, Continental ha voluto fotografare il vissuto, le percezioni, i valori e le aspettative di chi ogni giorno si sposta sulle strade delle regioni italiane con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della condivisione della strada in sicurezza partendo proprio dai ciclisti, la categoria tra le più penalizzate all’interno dei contesti urbani, si legge in una nota.

“In una regione come l’Abruzzo dove ogni mille abitanti ci sono oltre 877veicoli, sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di adottare comportamenti sicuri su strada risulta fondamentale – spiega Alessandro De Martino, Ad di Continental Italia – Condividere la strada in sicurezza è un diritto di tutti, siano essi pedoni, ciclisti, motociclisti, automobilisti o autisti di mezzi pesanti”. 

L’Osservatorio evidenzia quanto l’utente della strada in Abruzzo si senta estremamente sicuro delle proprie capacità alla guida (il 93,2% ben oltre la media nazionale del’87,4%) e non percepisca sé stesso come un pericolo per gli altri definendosi un guidatore esemplare sempre “rispettoso delle regole indipendentemente dalla presenza di controlli” (l’89,9%, percentuale più alta in Italia).

In che cosa ripongono la propria fiducia gli abitanti dell’Abruzzo per una maggiore sicurezza stradale?Il guidatore rimane l’elemento fondamentale per il 55,2% degli intervistati,dato leggermente superiore rispetto al resto del Paese che si ferma al 50%, seguito subito dopo dall’importanza delle cinture (10,6%) e degli pneumatici, unico punto di contatto tra il veicolo e la strada (6,7%).

La fiducia nei guidatori e nel loro senso di responsabilità rimane quindi al primo posto per il 31,3% degli intervistati; il 20% si affida alle Istituzioni ritenendo che un inasprimento delle pene possa portare a una maggiore sicurezza stradale mentre il 14% fa leva sull’educazione e lo studio nei corsi per la patente.
 
La sicurezza stradale, secondo la percezione degli intervistati, dipende quindi principalmente da chi è al volante significa compiere un atto di responsabilità verso se stessi e gli altri utenti della strada (62,1%). Un dato che accomuna tutta l’Italia e che trova conferma nei dati Ocse secondo cui il 93% degli incidenti stradali deriva dal comportamento di chi è alla guida, confermando così quanto sia necessaria un’opera di sensibilizzazione sui temi della sicurezza e della condivisione della strada.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui