Notice: Use of undefined constant HTTP_X_REAL_IP - assumed 'HTTP_X_REAL_IP' in /var/www/abruzzoweb.it/app/controllers/notizie/notizia.php on line 25 SICUREZZA: UNIONE STUDENTI L'AQUILA IN PIAZZA, ''DIRITTO AL FUTURO'' Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

SICUREZZA: UNIONE STUDENTI L'AQUILA IN PIAZZA, ''DIRITTO AL FUTURO''

Pubblicazione: 11 ottobre 2018 alle ore 15:01

Il concentramento degli studenti del Cotugno

L'AQUILA - A 9 anni dal terremoto nessuna delle scuole superiori di L'Aquila è al momento sicura al 100%". Così, con una nota, l'Unione Studenti L'Aquila annuncia che scenderà in piazza in occasione della mobilitazione nazionale in programma per il 12 ottobre.

"Il Cotugno è diviso in 5 sedi e solo recentemente si sono fatti i primi passi verso il miglioramento dell'edificio in via Da Vinci e l'individuazione dell'area per la nuova sede - viene spiegato -. Ma ricordiamoci che il Cotugno non è l'unica scuola aquilana che versa in condizioni critiche: gli indici di vulnerabilità delle altre scuole sono addirittura più allarmanti".

"Mentre il ministro Salvini si esprime su 'scuole sicure' dicendo che sono necessari controlli e telecamere, le nostre scuole cadono a pezzi davanti ai nostri occhi - prosegue la nota -. Un altro problema che persiste da tempo è quello relativo ai trasporti: risultano infatti inefficienti e davvero troppo costosi. Non poche famiglie sono costrette a fare più di un abbonamento ai propri figli per farli arrivare a scuola e i costi arrivano in alcuni casi a superare i 500 euro".

"Nel nostro paese - continua l'Unione Studenti L'Aquila - si stima che per far andare un figlio a scuola ogni anno le famiglie devono pagare in media 900 euro fra abbonamenti, libri di testo, materiale scolastico. Un altro tema importante è quello dell'alternanza scuola lavoro: nonostante la riduzione del monte ore, il nuovo governo non ha alcuna intenzione di riformare radicalmente né la legge 107 né tantomeno l'alternanza scuola-lavoro. Molto spesso i percorsi sono del tutto inutili e tolgono tempo allo studio, allo sport, al tempo libero". 

"I giovani aquilani non hanno neanche uno spazio di riferimento - sottolinea la nota -, la nostra città offre poco oltre ai bar e alle discoteche. Vogliamo uno spazio studentesco in cui poter andare a studiare, organizzare delle attività, stare insieme. Il cambiamento millantato tanto dal Governo quanto dall'amministrazione non è arrivato: è ora di cambiare davvero".

"Per questo il 12 ottobre gli studenti aquilani scenderanno in piazza - conclude la nota -. Diritto allo studio, diritti al futuro: agitiamoci!".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui