Notice: Use of undefined constant HTTP_X_REAL_IP - assumed 'HTTP_X_REAL_IP' in /var/www/abruzzoweb.it/app/controllers/notizie/notizia.php on line 25 SISMA 2009: RETTORATO IN CENTRO, INVERARDI, ''LUOGHI STORICI VANNO REINTEPRETATI'' Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.

SISMA 2009: RETTORATO IN CENTRO, INVERARDI, ''LUOGHI STORICI VANNO REINTEPRETATI''

Pubblicazione: 04 novembre 2018 alle ore 08:00

Palazzo Camponeschi restaurato
di

L’AQUILA - Il rettorato e degli Uffici amministrativi dell’Università degli Studi dell’Aquila, rientrato da appena tre settimane nel cuore del centro storico, a Palazzo Camponeschi, apre le porte alla città, “per mostrare il meraviglioso restauro di questa struttura, che allo stesso tempo ha bisogno di riempirsi di idee, colori e conoscenza”.

Il palazzo, sede del Collegio dei Gesuiti e successivamente della Facoltà di Lettere dell' Ateneo aquilano, è stato restituito alla città il 29 settembre 2017, con un taglio del nastro in occasione della “Notte dei ricercatori” e in quell’occasione venne annunciato il rientro degli Uffici dell’Univaq entro il mese di gennaio 2018, data slittata più volte fino ad arrivare ad ottobre.

“Venite a trovarci. È bellissimo essere tornati in questo splendido Palazzo, stiamo ancora completando il trasloco, mancano ancora delle cose, ma non importa, sentivamo questo forte bisogno di tornare e siamo davvero molto felici”, così la rettrice dell’Università dell’Aquila, Paola Inverardi, racconta ad AbruzzoWeb le emozioni del tanto agognato rientro.

“Ci stiamo riappropriando dei luoghi storici, che hanno una fortissima valenza di memoria, ma in realtà sono luoghi che dobbiamo reinterpretare - ha aggiunto Inverardi - C’è un po’ di soggezione, ma c’è anche tanto orgoglio e voglia di riempire questi spazi di vita, pensieri, idee, colori e conoscenza. Basti pensare che la prima cosa rientrata qui è stato un incontro su un progetto europeo, con scienziati venuti da fuori Italia. Questo è soltanto uno dei tanti eventi che organizzeremo: Palazzo Camponeschi non sarà solo la sede del rettorato, ma sarà a disposizione dei cittadini, delle associazioni, degli eventi culturali, scientifici, insomma dell’Aquila”, ha annunciato la rettrice.

“È un luogo bellissimo e vogliamo che sia vivo, non si può chiudere la porta, ma al contrario dobbiamo tenerla aperta per veder circolare le persone in questi luoghi; ogni tanto si affaccia qualcuno che non c’entra nulla con l’Università solo per vedere il Palazzo e questo ci riempie di orgoglio. Il nostro è un cammino lungo, un percorso difficile, ma oggettivamente unico”, ha concluso Inverardi, rinnovando l’invito a visitare il “nuovo” rettorato.

LAVORI PALAZZO CAMPONESCHI

Ingenti i danni causati dal sisma del 6 aprile 2009: un grave e diffuso danneggiamento con lesioni più ampie nelle strutture voltate associate ad alcuni cedimenti, il ribaltamento della facciata e lesioni nei lunghi corridoi.
La fine dei lavori, iniziati nel 2014, era prevista per il 2016, ma una serie di difficoltà nell’affidamento delle opere ha ritardato il rientro dell’Ateneo, tra i nodi da sciogliere, un ricorso della ditta arrivata seconda sull’aggiudicazione della gara contro un’associazione temporanea d’imprese (Ati) con capogruppo la società Cooperativa Conscoop di Forlì. 

La stazione appaltante dei lavori è il Provveditorato alle opere pubbliche e l’importo per il recupero ammonta a poco più di 8 milioni al netto del ribasso offerto del 32,468 per cento e comprensivo di tutti gli oneri per la sicurezza e le progettazioni definitiva ed esecutiva.

STILE DEL PALAZZO 

L’impianto del Palazzo è quattrocentesco, ma le attuali forme sono il frutto di rifacimenti successivi, mentre la facciata, le cui decorazioni sono riferibili alla seconda metà del Diciottesimo secolo, presenta due ordini di finestre con cornici e timpani di diversa forma. 

Il portale lineare è inquadrato da una lesena e da un pilastro che proseguono fino all’altezza del tetto. La parte adattata a campanile della chiesa è ciò che resta dell’antico Palazzo Camponeschi, come testimonia la presenza di una finestra sul prospetto dell’attuale torre campanaria. All’interno un ampio giardino fornisce luce al palazzo, e su di esso si affacciano loggiati in parte tamponati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui