Notice: Use of undefined constant HTTP_X_REAL_IP - assumed 'HTTP_X_REAL_IP' in /var/www/abruzzoweb.it/app/controllers/notizie/notizia.php on line 25 TRIBUNALI ABRUZZESI A RISCHIO CHIUSURA LEGA SI MOBILITA, ''LEGGE PER IMPEDIRLO'' Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.
  • Abruzzoweb sponsor

EX SOTTOSEGRETARIO GIUSTIZIA MORRONE INCONTRA CANDIDATO SINDACO AVEZZANO GENOVESI, CONGLIERE REGIONALE LAPORTA E COMUNALE SALVATI DI SULMONA, ''PRESIDIO DI GIUSTIZIA ESSENZIALI COME QUELLI SANITARI, SONO BALUARDO DI SICUREZZA''

TRIBUNALI ABRUZZESI A RISCHIO CHIUSURA
LEGA SI MOBILITA, ''LEGGE PER IMPEDIRLO''

Pubblicazione: 09 luglio 2020 alle ore 20:35

AVEZZANO - “I presidi di giustizia sono identici ai presidi sanitari e di sicurezza, sono servizi ai cittadini e vanno quindi tutelati e difesi, quindi bisogna rivedere la geografia della giustizia e la stessa riforma voluta dal Pd incentrata su soppressioni di tribunali assolutamente dannose e fuori luogo, in questo senso l’Abruzzo sarà regione pilota”. 

Così l’ex sottosegretario alla Giustizia Jacopo Morrone, deputato della Lega, in visita ad Avezzano e Sulmona per incontrare Istituzioni ed Ordini forensi in merito alla riforma della giustizia che in Abruzzo prevede il taglio di quattro tribunali minori, oltre ad Avezzano e Sulmona in provincia dell’Aquila, a Lanciano e Vasto, in provincia di Chieti. La chiusura è stata scongiurata da una proroga che scade nel 2022.

Morrone ha incontrato il candidato sindaco della Lega, Tiziano Genovesi, il consigliere regionale, Antonietta La Porta, rappresentante della Valle Peligna e Roberta Salvati, consigliera del comune di Sulmona Lega Abruzzo,

Confermata la volontà della Lega di modificare il  Decreto Legislativo n.155/2012 che sancisce la soppressione dei tribunali minori.

La  proposta prevede 3 nuovi articoli in base  ai quali i tribunali soppressi possono riprendere appieno le proprie funzioni  giudiziarie nelle loro sedi, a condizione che le spese di gestione  e manutenzione degli immobili e di retribuzione del personale di custodia e vigilanza delle strutture siano integralmente a carico del bilancio degli enti locali e della Regione richiedente. 

Resterebbero a carico dello Stato le spese relative alla retribuzione dei magistrati, del personale amministrativo e di polizia giudiziaria. 

Se Regione e Comuni riusciranno a farsi carico delle spese per il mantenimento delle strutture sedi di Tribunali, con una convenzione il Ministro di Giustizia e le Regioni potranno stabilire i termini per consentire la riapertura dei presidi giudiziari.

“Abbiamo visto durante la emergenza quanto è importante avere un presidio di giustizia nei territori come deterrente per le infiltrazioni della malavita organizzata, per contrastare quella locale e per tutelare cittadini ed imprese – ha spiegato l’ex sottosegretario del Governo Conte uno -. Quando eravamo al Governo del Paese, avevamo messo mano alla riforma ed avevamo posto le basi per riaprire i tribunali già chiusi e dare una prospettiva a quelli prorogati, ma il ministro Bonafede non lo ha permesso. Dalla opposizione e tra breve ritornando al Governo ponderemo bene tutte le situazioni perché insieme alle Regioni, agli ordini forensi, che sono già scesi in campo, e a tutti i professionisti che difendono lavoro e funzioni dei tribunali, cambieremo le cose. Con interrogazioni specifiche – ha continuato Morrone - verificheremo lo stato dei fatti e poi con una norma salveremo questi presidi gravati da una proroga, per assicurare un futuro certo con investimenti certi e la programmazione di una adeguata dotazione organica. Bene stanno facendo amministratori e consiglieri locali che si sono espressi contro accorpamenti e soppressioni, ma la Lega – ha concluso - attuerà una strategia per riformare una riforma inutile e dannosa ”.

A sua volta ha commentato Genovesi: “ringrazio per la disponibilità e per la professionalità l'on Jacopo Morrone che ha dato  priorità alla Marsica e all'Abruzzo, a pari merito del presidente Ordine avvocati, Franco Colucci, e di Gianluca Presutti presidente della Camera penale con i quali ci siamo confrontati sulle varie problematiche, nel pomeriggio, presso il comune di Avezzano. Quando saremo forza di governo cittadino intraprenderemo con le figure apicali della Lega nuove iniziative in Parlamento per scongiurare la soppressione  del tribunale di Avezzano che garantisce la tutela della cittadinanza tutta”.

"Sulmona, vantando un super carcere e la scuola di Polizia penitenziaria – ha detto Laporta -,è di fatto un presidio della legalità come poche altre città in Italia e, pertanto, la Lega Abruzzo sostiene la salvaguardia dei tribunali minori con la presentazione di un progetto di legge ad hoc. La visita dell'ex sottosegretario alla giustizia, Jacopo Morrone, rafforza la nostra battaglia sul territorio e per il territorio”
Infine  Roberta Salvati, che ha ringraziato per la visita il parlamentare Morrone ma, soprattutto, la serietà e  l'impegno con cui i vertici della Lega, regionali e nazionali, stanno dimostrando riguardo i presidi di legalità del nostro territorio e, quindi, per la sicurezza dei nostri cittadini".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui